Cerca

Ambiente: Puglia, cresce presenza di esemplari falco grillaio in Parco Murgia (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Dal canto suo il direttore del Parco Fabio Modesti ha affermato che ''l'Ente proseguira' le operazioni di monitoraggio della specie in collaborazione con la Lipu. Va fatto un ulteriore passo e cioe' seguire le fasi di migrazione delle popolazioni del Grillaio dall'Alta Murgia all'Africa subsahariana e viceversa.

Per questo l'anno prossimo saranno applicati dei localizzatori satellitari (geo-locator ndr) ad alcuni esemplari per seguirne le rotte migratorie. Appare piuttosto evidente - prosegue Modesti - che l'istituzione del Parco e le azioni poste in essere fino ad oggi dall'Ente Parco hanno sicuramente bloccato la trasformazioni dei pascoli naturali ed aiutato le popolazioni di Falco grillaio nella ripresa demografica. A dimostrazione che queste azioni di monitoraggio sono di estrema efficacia anche in ordine alla spesa pubblica sostenuta - spiega Modesti - l'Ente Parco ha speso, per queste operazioni, circa 7.000 euro nel 2010 attingendo dal proprio bilancio di competenza e, per il biennio 2011-2012 l'investimento si attestera' su circa 30.000,00 Euro comprendendo la rilevante spesa dei geo-locator. Queste azioni fanno della Puglia, ed in particolare del Parco Nazionale dell'Alta Murgia, una delle punte di diamante della corretta applicazione delle Direttive comunitarie in materia di tutela degli habitat e della fauna selvatica''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog