Cerca

Lecce: rapina, incendio ed estorsione ai danni centro scommesse, un arresto

Cronaca

Lecce, 17 giu. - (Adnkronos) - Un pregiudicato di 25 anni, Vito Vitale, e' stato arrestato ad Arnesano da agenti della Squadra Mobile della Questura di Lecce con l'accusa di estorsione in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal gi del Tribunale del cpaoluogo jonico su richiesta della Procura della Repubblica con le accuse di estorsione, rapina, incendio e detenzione e porto in luogo pubblico di una pistola.

Due persone, con il volto coperto da caschi integrali, lo scorso 28 aprile, dopo una rapina a mano armata nel centro scommesse in via Oberdan a Lecce nel corso della quale costrinsero il titolare a consegnare 1.500 euro, l'incasso della giornata, cosparsero il locale di liquido infiammabile e gli diedero fuoco. Quindi fuggirono a bordo di uno scooter di grossa cilindrata.

Il titolare venne colpito da infato e fu soccorso da personale del 118. La Polizia trovo' un telefono cellulare perso dai rapinatori. Una delle due sim era intestata a Vito Vitale; l'altra sim a una persona risultato estraneo alla rapina perche' aveva un alibi. Grazie a una serie di indagini, perquisizioni ed esami sui tabulati e delle celle telefoniche, e' stato indagato Vasile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog