Cerca

Mafia: Associazione vittime Georgofili, vogliamo accertamento verita'

Cronaca

Roma, 17 giu. (Adnkronos) - "L'accertamento della verita' e' il nostro viatico quotidiano e sempre quella perseguiremo, perche' alle 'menti raffinatissime' quali collusi con la mafia in affari, e quindi concorrenti nelle stragi, come in ultima battuta diceva il magistrato Gabriele Chelazzi noi crediamo fortemente, anche se oggi un'azione quasi generale di negazione ci preoccupa non poco". Cosi' Giovanna Maggiani Chelli, presidente dell'Associazione tra i familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili, con riferimento alla nuova udienza del processo sulle stragi mafiose del '93 di Firenze, Roma e Milano, che si svolge nell'aula bunker della citta' toscana.

"Non amiamo farci travolgere dalle suggestioni - continua Maggiani Chelli - con la nostra attiva partecipazione quali parti lese nel processo Tagliavia volevamo anche capire perche' uomini dello Stato oggi anziani, in Commissione parlamentare d'inchiesta sulle stragi del 1993 e ai magistrati di Palermo dicevano cose diverse da quelle verbalizzate davanti al pm Chelazzi nel 2002, tempo in cui la verita' sulle stragi del '93 era senz'altro piu' a portata di mano", conclude la presidente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog