Cerca

Napolitano: divisioni non ci impediscano di lavorare insieme (2)

Politica

(Adnkronos) - Dopo aver salutato i tanti bambini e ragazzi che lo applaudivano al termine dello spettacolo all'Arsenale di Verona, il presidente della Repubblica nel suo breve intervento ha quindi sottolineato che "questo 150° per l'Unita' d'Italia e' stata una grande occasione di risveglio e partecipazione dal basso. Si sono moltiplicate le iniziative a livello locale e cio' significa che c'e' qualcosa che ci unisce dal profondo, una unita', pur tra le diversita'. La diversita' di idee e' necessaria ma si deve appunto coniugare con le diversita'. La parola unita' infatti deve essere declinata con altre: autonomia, pluralita', diversita' sussidiarieta'".

"Ho detto tante volte, e mi piace ripeterlo qui- ha continuato Napolitano- che c'e' un solo articolo della Costituzione, l'articolo 5 in cui e' scritto che la Repubblica e' una e indivisibile. Ma e' lo stesso articolo che riconosce e promuove le autonomie. Questa e' la grande scommessa, questo e' lo Stato nuovo che vogliamo costruire e abbiamo iniziato a costruire con la Costituzione del 1947".

Quindi prima di lasciare il cortile dell'ex arsenale alla domanda di un cronista se questa unita' e questa grande partecipazione dal basso venga per davvero sentita dai piani alti della politica, il presidente della Repubblica ha risposto: "C'e' sempre qualcuno che puo' ascoltare, speriamo che ascolti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog