Cerca

Sessualita': a 3.000 italiani l'anno serve una protesi ma solo 1 su 6 si opera

Cronaca

Milano, 17 giu. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - In genere hanno superato i 50 o i 60 anni, ma alcuni non ne hanno neppure 40. Sono reduci da un tumore della prostata, o della vescica o del retto, oppure soffrono di malattie cardiovascolari, diabete o disfunzioni che occludono le vene. Patologie spesso associate a una disfunzione erettile grave che rischia di compromettere la vita di coppia. In 3 casi su 10 questi pazienti non rispondono alle 'pillole dell'amore', e la maggioranza non sa che esiste un'alternativa efficace e garantita a vita: l'impianto protesico. Secondo i calcoli degli esperti, ogni anno sono almeno 3 mila gli uomini italiani che ne avrebbero bisogno, ma soltanto 500 - appena uno su 6 - arriva all'intervento. Per gli altri l'amore resta 'negato'.

Sotto accusa la scarsa informazione, la paura di uscire allo scoperto, ma anche le difficolta' di accedere a "un intervento non ancora abbastanza valorizzato" nel nostro Paese, spiega Edoardo Pescatori, coordinatore Sezione regionale Marche-Emilia Romagna-San Marino della Societa' italiana di andrologia (Sia). Su questo fronte, infatti, "l'Italia e' un po' il fanalino di coda". L'impianto costa "dai 4 agli 8 mila euro" e "non in tutte le regioni l'intervento e' a carico del Servizio sanitario. Ma anche dove e' rimborsato - precisa il medico - non esistono Drg sufficientemente remunerativi, e l'intervento e' a carico del Ssn solo in alcuni centri e per un determinato numero di pazienti". Risultato: "La domanda eccede di gran lunga l'offerta".

Per spezzare il silenzio di chi non sa, o di chi tace per pudore, oggi a Milano e' stata annunciata la prima campagna informativa sul tema. Da domenica 19 giugno sara' attivo l'indirizzo di posta elettronica iochiedo@chirurgiaprotesica.andrologia-mers.com, attivato in collaborazione con la Sia Marche-Emilia Romagna-San Marino. E per fare il punto sulle novita' in materia, gli andrologi specializzati sul fronte protesi si riuniranno domani all'Hesperia Hospital di Modena per il convegno 'Disfunzione erettile e chirurgia protesica. La strategia che salva la vita di coppia nella disfunzione erettile grave'. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog