Cerca

Archeologia: Galloni, inaugurazione Santuario Ercole non festa ma evento culturale (2)

Cultura

0

(Adnkronos) - ''Il Santuario -spiega Galloni- e' di straordinaria importanza perche' era molto ricco, posto al centro di grandi scambi commerciali e utilizzato come banca da tutti gli agricoltori dell'epoca che vi depositavano la 'decina'. A partire dall'eta' Augustea, il 14 d.C., viene abbandonato e diventa cava di materiali utilizzati per la decorazione di altri monumenti''.

A questo proposito, la sovrintendente del Lazio chiarisce che nell'Antiquarium del Santuario, che da giovedi' sara' visitabile e che diventera' il museo del sito, ''verrano esposti oltre ai reperti originali anche opere d'arte, tra le quali due epigrafi recuperate dal museo di Tivoli e le copie di alcune statue custodite nei Musei Capitolini e nei Musei Vaticani e provenienti originariamente dal Santuario di Ercole Vincitore''.

Il sito dal XVII secolo viene utilizzato per fini industriali e, a ridosso del triportico e dell'Ara sacra vengono costruiti degli edifici adibiti prima a manifatture per la lana, poi, in epoca napoleonica, a fonderie per i cannoni, fino a diventare la sede delle Cartiere Segra, un'attivita' interrotta negli anni '50 del '900 quando l'area viene acquistata dal Demanio. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media