Cerca

Gay: Luxuria su sindaco Sulmona, aberrante e' sua ignoranza

Cronaca

Roma, 17 giu. - (Adnkronos) - "In un Paese normale ci sarebbe una mobilitazione tale da costringere" il sindaco di Sulmona, Fabio Federico, "alle dimissioni" dopo aver etichettato l'omosessualita' come un''aberrazione genetica'. Lo dice Vladimir Luxuria, che all'Adnkronos sottolinea come, "in realta', quel che e' aberrante e' l'ignoranza di questo signore". Ignoranza che lo rende "indegno di governare una citta' come Sulmona", che si sentira' "senz'altro offesa dalle sue parole".

Vicende come queste, "mi fanno tornare la voglia di tornare in politica - afferma l'ex deputata di Rifondazione Comunista, ormai volto noto del piccolo schermo - anche se solitamente quella e' una parentesi che ritengo chiusa. Ma ecco, quando sento queste cose mi sale una rabbia...".

"La vera malattia -afferma la trionfatrice dell'Isola dei famosi edizione 2008- e' l'omofobia". Ma il sindaco della cittadina abruzzese "dovrebbe dimettersi perche' ignorante, ancor prima perche' omofobo. Tutte le persone che cercano le cause dell'omosessualita' perdono tempo -sostiene- sarebbe come mettersi alla ricerca del gene dell'eterosessualita' o dell'ignoranza. Di solito le persone che cercano le cause dell'omosessualita' -prosegue- sono quelle che in passato hanno tentato di guarirci o eliminarci. Non si e' omosessuali per un motivo o una storia, semplicemente lo si e'. Non c'e' nulla su cui interrogarsi. Io comunque spero si trovi al piu' presto la cura - conclude - chiaramente all'ignoranza, un male davvero tremendo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog