Cerca

Toscana: 'Codice rosa', per vittime violenza percorso speciale al pronto soccorso (4)

Cronaca

(Adnkronos) - ''Quella della Task Force contro la violenza sulle fasce deboli della popolazione - dice Fausto Mariotti, direttore generale della Asl 9 di Grosseto - e' un'esperienza innovativa della quale c'era evidentemente bisogno, visti i numeri dei primi 18 mesi di attivita' nella Asl 9 di Grosseto, per contrastare eventi gravissimi estesi in tutte le fasce sociali. Il successo della collaborazione tra piu' Istituzioni, con il coinvolgimento di diverse categorie professionali, adeguatamente formate, e' la strada giusta per contribuire all'emersione di un fenomeno, di cui quello che si vede e' solo la punta dell'iceberg''.

I dati del Secondo Rapporto sulla violenza di genere in Toscana del 2010 rilevano che dal 1° luglio 2009 al 30 giugno 2010 sono state 1.761 le donne che si sono rivolte ai 24 Centri antiviolenza della Toscana. Il 62% hanno fra i 30 e i 49 anni, e circa la meta' sono coniugate. Chi si rivolge a i Centri, lo fa soprattutto per denunciare i maltrattamenti subiti tra le mura domestiche. 8 su 10 hanno subi'to violenza psicologica, oltre 6 su 10 fisica, il 27% economica, quasi l'11% stalking, quasi l'8% violenza sessuale, il 3% molestie, l'1% mobbing (ma in questo caso, sono altri i canali di sostegno).

Autori delle violenze sono soprattutto il coniuge (45,6%) e il convivente (16,3%). Quasi 7 donne su 10 decidono di essere prese in carico dai vari Centri, e circa il 26% decidono di sporgere denuncia alle autorita' pubbliche. Secondo l'Istat, circa meta' delle donne italiane in eta' compresa tra i 14 e i 65 anni (quasi 10 milioni e mezzo) hanno subi'to nella loro vita ricatti sessuali sul lavoro, pedinamenti, esibizionismo, telefonate oscene, molestie verbali e fisiche.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog