Cerca

Tav: Fgci Torino, nessuna intimidazione puo' fermare una lotta di popolo

Cronaca

Torino, 17 giu. - (Adnkronos) - ''La Fgci di Torino esprime la sua totale solidarieta' ai compagni vittime deI blitz di questa mattina''. Cosi' la Federazione Giovanile Comunisti Italiani di Torino che in una nota sottolinea ''preoccupazione per la deriva repressiva da parte della Magistratura. Le accuse verso il movimento No Tav sono sintomo di una repressione tesa a considerare una lotta di popolo come problema di ordine pubblico''

''Dopo la liberazione di Venaus del 2005 non e' stato nessun passo avanti da parte dei Governi che si sono susseguiti per comprendere le ragioni di una lotta che va avanti da ormai piu' di vent'anni - aggiunge Ivano Osella, Coordinatore della Fgci di Torino - come organizzazione giovanile abbiamo da sempre considerato il Movimento No Tav espressione virtuosa di democrazia e di partecipazione dal basso, che merita di ricevere ascolto e non di subire indagini intimidatorie''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog