Cerca

Immigrati: garante dei detenuti, la nuova legge trasforma i Cie in lager

Cronaca

Roma, 17 giu. - (Adnkronos) - "Con l'aumento dei tempi di permanenza nei Cie da sei a 18 mesi si compie il passo definitivo per trasformare strutture, inizialmente pensate per una permanenza massima di 60 giorni, in luoghi in cui cittadini stranieri, pur non avendo commesso alcun reato, nemmeno quello di clandestinita', cosi' come sancito dall'Unione Europea, sono costretti per un anno e mezzo a vivere in carceri lager". E' quanto dichiara il Garante dei detenuti del Lazio Angiolo Marroni commentando il decreto legge approvato ieri dal Consiglio dei ministri.

"Sono indignato e addolorato - ha aggiunto il Garante - per come si stia affrontando il problema delle politiche migratorie del nostro paese. In questa decisione del Governo, fortemente criticata anche dal mondo cattolico e dal volontariato, non si tiene in considerazione in primo luogo la sofferenza e la dignita' di migliaia di persone disperate, a cui nonostante la sensibilita' e l'attenzione delle forze dell'ordine e degli operatori che gestiscono i centri, oggettivamente non e' possibile garantire i diritti fondamentali". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog