Cerca

Messico: arrestato responsabile massacro 72 migranti

Esteri

Citta' del Messico, 17 giu. - (Adnkronos/Dpa)- La polizia federale messicana ha arrestato Edgar Huerta, l'esponente della gang criminale dei Los Zetas ritenuto responsabile del massacro di 72 migranti, avvenuto lo scorso agosto nello stato nord orientale di Taumaulipas. Secondo il capo della divisione antidroga della polizia federale, Ramon Pequeno, Huerta "ha guidato personalmente il sequestro di due camion" sui quali viaggiavano i migranti e "probabilmente ha coordinato" il loro omicidio.

Il massacro fu scoperto grazie alla denuncia di un sopravvissuto, che riusci' a fuggire. L'uomo racconto' che i migranti serano stati uccisi in un ranch a San Fernando dopo aver rifiutato di aderire alla gang dei Los Zetas. Huerta, 22 anni, e' sospettato anche di successivi sequestri di autobus di migranti diretti verso gli Stati Uniti, i cui corpi sono stati scoperti in aprile in diverse fosse comuni. Finora sono stati rinvenuti i resti di 193 persone in 47 fosse. Huerta avrebbe confessato di aver ucciso personalmente dieci persone e di aver ordinato il sequestro di almeno sei autobus, perche' i passeggeri fossero "torturati per ottenere informazioni e verificare se appartenevano al Cartello del golfo", banda rivale dei Las Zetas.

Huerta e' stato arrestato con la moglie nello stato centrale di Zacatecas. Viene ritenuto il luogotenete del capo regionale dei Las Zetas nello stato di Taumalipas.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog