Cerca

Da 'Attila' di Verdi alla Scala a Bulgakov a Roma Settimana degli spettacoli

Cultura

Roma, 17 giu. - (Adnkronos) - Questa settimana la cultura 'sfila' sulla passerella italiana con una leggerezza tutta estiva: dalla comicità ironica e intelligente dei fratelli Fornaro, alla kermesse rock che farà vibrare la Capitale per tutto il mese di luglio passando per l'inedita rassegna internazionale dedicata alla musica dance.Spazio anche alla pittura seduttiva di Natali Grunska, artista impegnata anche in mostre itineranti nell?ambito dell?arte terapia. Con lei colore e forma si fondono in composizioni ritmate dal rilievo e dalle pennellate oro. Si respira anche il jazz nei giorni a venire con un gruppo emergente, gli Emoticons Quartet, che presenteranno il loro ultimo 'No Project', disco che ha avuto come 'padrino' Danilo Rea, recente vincitore del referendum Top Jazz 2010 come 'miglior pianista'.L'ultimo scorcio di giugno parla anche la lingua di Giuseppe Verdi. 'Attila', l'opera del compositore italiano che debuttò nel 1846 alla Fenice di Venezia, sarà di scena alla Scala di Milano. Mentre al Teatro Cometa Off di Roma 'Il Maestro e Margherita' di Michail Bulgakov verrà proposto nella sperimentale regia firmata da Valentina Cognatti.

Sfavilla d'arte l'estate dell'Accademia di Francia a Villa Medici: dalla pittura alla scultura al cinema. Con la seconda edizione del Teatro delle Esposizioni, il 21, 24, 27 e 30 giugno dalle 17,30 alle 23 verrà esposto il lavoro degli artisti in residenza a Villa Medici: Ingres, Cabanel, David, Berlioz, Debussy, Michael Levinas, Yan Pei-Ming, Laurent Grasso, Marie N?Diaye e molti altri. I 19 borsisti, artisti, designer, compositori, scrittori, cineasti, storici dell?arte, partendo dal nucleo fortemente evocativo dell?Atelier del Bosco, occuperanno gli spazi interni e il giardino di Villa Medici con i loro progetti.Fino al 4 settembre l'Accademia di Francia ospita anche Live Obscure di Marie Cool e Fabio Balducci, coppia di artisti franco-italiana che presenta, per la prima volta in Italia, un insieme di opere articolate in differenti temporalità nelle sale di Villa Medici.Le proposte artistiche sono scandite in tre tempi: video il giorno del vernissage, live sui cantieri delle sale espositive (fino al 26 giugno) durante gli orari di lavoro degli operai e presentazione di ulteriori video nell'ultima fase. Marie Cool e Fabio Balducci lavorano sulla nozione di ?scultura effimera? che si definisce tramite l?intervento dell?artista all?interno dello spazio espositivo.

Domani si apre l?edizione 2011 di 'Rock in Roma' e saranno i '30 seconds to mars', a dare il via all'attesa rassegna musicale. Il gruppo statunitense fondato nel 1998 a Los Angeles, California, da Jared Leto e dal fratello Shannon Leto, appartiene ad un genere molto discusso. se alcune fonti definiscono il gruppo come alternative rock, altre lo inseriscono, invece, all?interno della terza e più recente corrente del genere di derivazione hardcore punk noto come ?emo?.Alcuni elementi del sound della band hanno inoltre portato ad associarla al cosiddetto hard rock e al neoprogressive, mentre il noto database online 'All Music Guide' predilige la definizione di post grunge.La band ha pubblicato il primo album nell?agosto del 2002, '30 Seconds to Mars', prodotto da Bob Ezrin e Brian Virtue ed è stato acclamato dalla critica. Da allora la carriera della band è in continua ascesa. L?ultimo traguardo ottenuto è stato la vittoria del premio ?Best Rock Band? e ?Best Video Rock? con ?Kings and Queens? agli 'Ema 2010' di Madrid, lo scorso 7 novembre. Opening act della serata: 'CB7'.

Il tour mondiale della pittrice ucraina Natali Grunska approderà nella chiesa medievale di San Pietro a Carpignano Sesia, nel novarese, che ospiterà le sue opere fino a domenica 19 giugno. Non è la prima volta che l'artista espone in Piemonte. Negli anni scorsi, infatti, le sue opere avevano lambito le sponde dei laghi e conquistato il pubblico delle grandi città, passando per Torino e Novara.?Questa volta, però - sottolinea Natali - opere e ambiente si fonderanno in un perfetto connubio tra storia e simbologia, tra passato e futuro. Sono onorata di esporre in un contesto così esclusivo?. La mostra, la stessa approdata a New York e Kiev, si intitola 'Astro le radici della conoscenza' e raccoglie una dozzina di opere, tante quante i segni zodiacali. Natali Grunska reinterpreta, infatti, in chiave moderna uno dei grandi temi dell?umanità: quello della conoscenza. La particolarità dell'esposizione è spiegata dalla stessa artista: "Le opere sono ispirate all?astrologia, che ho deciso di riproporre con originalità realizzando i simboli dello zodiaco all?interno di alcuni anelli di legno, ricavati dal tronco di un albero". Per l?occasione, l?antica chiesa di San Pietro ospiterà una conferenza sul tema di Cluny in Piemonte, con esperti e intenditori dalla Francia. Domani dalle 16 si terrà la cerimonia ufficiale, e a seguire il dibattito nell'antica chiesa tenuto dal professor Franco Dessilani, alla presenza dei rappresentanti della Fédération Europeenne des Sites Clunisiens.

Domani apre i battenti Electrovenice, il primo festival interamente dedicato alla musica dance. Nella meravigliosa cornice del Parco San Giuliano di Venezia si alterneranno i nomi di spicco della scena internazionale in un?intera giornata dedicata all?elettronica dance. Electrovenice 2011 vedrà protagonisti artisti provenienti da tutto il mondo fra cui star del calibro di Fatboy Slim, re indiscusso del ritmo che ha trasformato il suo mixaggio in un personalissimo marchio di fabbrica; Deadmau5 dJ, produttore e performer considerato da molti l?erede naturale dei Daft Punk, il quale proporrà il suo live show in esclusiva per Electrovenice; e Sven Väth, re della manifestazione, dJ, guru, produttore, organizzatore d?eventi, icona, precursore, si esibirà con una performance dal nome evocativo: 100% Vinyl Sunset Session, ovvero un DJSet suonato solo con i vinili davanti allo splendido tramonto della laguna di Venezia.A completare la line-up ci sarà Afrojack, fenomeno mondiale autore dei migliori remix di star del livello di David Guetta; i Goose, band belga amata dal pubblico e dalla critica per la combinazione tra dance e attitudine rock, i Reset!, collettivo di deejay milanesi di primo piano chestanmno facendo il giro dei club più importanti di tutto il mondo, NT89, pronunciato 1989, un talento da esportazione made in Italy che con la sua future-techno si sta ritagliando un importante posto al sole nella scena dance underground internazionale, Andro e Lele Sacchi.

Va in scena dal 20 giugno al 15 luglio alla Scala di Milano 'Attila', opera giovanile di Giuseppe Verdi, fra le più rappresentate durante il Risorgimento. L'allestimento è firmato da Gabriele Lavia. Le scene sono di Alessandro Camera e i costumi di Andrea Viotti, mentre sul podio dell'Orchestra della Fondazione lirica milanese salirà Nicola Luisotti.Opera dalle forti tinte patriottiche, l''Attila' è tratta da un dramma di Zacharias Werner, 'Attila, Koenig der Hunnen', scelto da Verdi dopo la lettura di 'De l'Allemagne', di Madame de Stael, in cui l'autrice lo riassume. Il libretto, in un primo momento affidato a Temistocle Solera, autore fra l'altro del 'Nabucco', non piacque a Verdi che chiese l'intervento di Francesco Maria Piave. Una richiesta che offese Solera, soprattutto dopo gli stavolgimenti apportati da Piave, e causò la rottura definitiva tra il librettista e il compositore.'Attila' andò in scena per la prima volta il 17 marzo del 1846 al Teatro La Fenice di Venezia, ma non riscosse il successo che Verdi si aspettava. Ma la delusione del compositore durò poco perché ben presto l'opera divenne popolare fino ad essere rappresentata con enorme frequenza in tutti i teatri italiani.

Protagonisti dell'allestimento della Scala sono Orlin Anastassov che si alterna con Michele Pertusi nel ruolo di Attila, Marco Vratogna e Leo Nucci si alternano in quello di Ezio, mentre Elena Pankratova e Lucrecia Garcia indossano i panni di Odabella.

Gli Emoticons Quartet, 'combo' emergente, presenteranno giovedì 23 giugno, alle ore 22, presso il Cinema Avvenire, il loro ultimo 'No Project', disco che ha avuto come 'padrino' Danilo Rea, recente vincitore del referendum Top Jazz 2010 come 'miglior pianista'.Formato da jazzisti giovani ma già esperti, come Luigi Masciari alla chitarra, Cristiano Arcelli al sassofono alto, Luca Pirozzi al contrabbasso e Alessandro Paternesi alla batteria, gli Emoticons hanno raccolto in questo Cd un repertorio variegato di riferimenti, dagli Radiohead a Krzysztof Komeda, da Paul McCartney a Leonard Cohen, da Wayne Shorter a Stevie Wonder, incluse due composizioni originali.

Va in scena domani al Teatro Cometa Off di Roma 'Il Maestro e Margherita' di Michail Bulgakov nella sperimentale regia firmata da Valentina Cognatti. Si tratta di uno spettacolo di ritmi, atmosfere e suggestioni. Parole, musica e danza sono gli strumenti per rappresentare le tematiche dello scrittore russo, che, partendo dalla critica all?uomo nella società sovietica dei suoi anni, arriva a guardare l?essere umano superando il vincolo spazio-temporale.Il Maestro e Margherita è stato rappresentato a teatro in Italia pochissime volte, racconta la regista Valentina Cognatti. Si tratta di un progetto ambizioso dove surreale e reale convivono attraverso le storie e i personaggi più disparati, che si intrecciano tra loro, per trovare poi unità nella dietrologia simbolica di Bulgakov.

Quest?anno la nostra associazione, Synapsi Theatre, ha voluto sperimentare gli autori russi mettendo in scena non solo il capolavoro di Bulgakov, ma anche ?Le tre sorelle? di Cechov che andranno in scena sempre al Cometa Off il 25 e 26 giugno. I biglietti sono acquistabili presso il botteghino del Teatro Cometa Off in Via Luca della Robbia 47 (Testaccio) al prezzo di 10 euro. Presentando lo stesso biglietto si avrà diritto ad un biglietto ridotto per lo spettacolo ?Le tre sorelle? del 25 e 26 giugno.

Ariccia, città del Gran Tour, amata da Goethe e Gogol, anche quest?anno ospita una delle più interessanti estati teatrali italiane, 'Fantastiche Visioni', affermato appuntamento tra le platee estive dei castelli romani, che, giunto alla sua IV edizione, riunisce in un?unica rassegna dal 24 giugno al 5 agosto, spettacoli tra i migliori della stagione. Una rassegna, ad ingresso gratuito, realizzata con il contributo del Comune di Ariccia e della Provincia di Roma, che porta nel cuore del Lazio e a pochi chilometri da Roma, spettacoli imperdibili con grandi nomi, che trovano con Fantastiche Visioni uno spazio decentrato rispetto alla capitale, accogliente e a dimensione d?uomo. Un palcoscenico ideale per gli ospiti dell?edizione 2011, personaggi del calibro di Maurizio Micheli, Benedicta Boccoli, Alessio Boni, Alessandro Benvenuti, Augusto e Toni Fornari, Mario Pirovano, Paolo Rossi. Proprio ai due fratelli Fornari e al loro irresistibile ?Fratelli d?Italia? è affidata l?apertura venerdì 24 giugno, con uno spettacolo destinato a coinvolgere con l?intelligenza dell?ironia un vasto pubblico di adulti e bambini, all?interno di una rassegna che non trascura nessuno.

In occasione dell?anniversario del 150° dell?Unità d?Italia la mostra dal titolo 'Le Langhe di Camillo Cavour. Dai feudi all?Italia unita', mette in luce lo stretto rapporto tra Cavour e il territorio delle Langhe dove trascorse i suoi anni giovanili.

Organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo con la Città di Alba, la Fondazione Ferrero e la Regione Piemonte, la mostra inaugura il 18 giugno e si protrae fino al 13 novembre nel Palazzo Mostre e Congressi 'G. Morra' di Alba, in provincia di Cuneo.Un'occasione unica per ripercorrere gli anni giovanili del 'grande tessitore' e conoscere un circuito turistico di memoria risorgimentale. Il percorso espositivo offre al visitatore oltre duecento tra opere d?arte e documenti storici, alcuni mostrati per la prima volta al pubblico, provenienti dai piccoli musei locali, da grandi collezioni italiane ed estere e da collezioni private.Circa novanta tra dipinti, sculture e cimeli storici; settanta documenti e mappe tra cui quelle napoleoniche assolutamente spettacolari, cinquanta vedute ottocentesche di Alba e delle Langhe, messe a raffronto con altrettante fotografie che ritraggono gli stessi luoghi nel loro aspetto attuale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog