Cerca

Omicidio Scazzi: procura, testimone vide auto Cosima sfrecciare ad alta velocita'

Cronaca

Taranto, 17 giu. -(Adnkronos) - C'e' anche una deposizione del padre di un compagno di scuola di Sarah Scazzi, la 15enne uccisa ad Avetrana, tra gli elementi che la Procura della Repubblica di Taranto ha prodotto davanti al Tribunale del Riesame del capoluogo jonico dove vengono discussi in queste ore i ricorsi degli avvocati di Sabrina Misseri e Cosima Serrano contro l'ordinanza di custodia cautelare del gip Martino Rosati secondo la quale la prima e' l'autrice materiale del delitto con il concorso morale della madre.

L'uomo, Donato Massari, aveva gia' detto a febbraio nel corso di una intervista alla trasmissione tv Quarto Grado di aver visto quel pomeriggio del 26 agosto intorno alle 14,20 una vettura simile a quella di Cosima, una Opel Astra station wagon, nei pressi di un incrocio tra via Deledda e viale Kennedy, grosso modo lungo il percorso che Sarah avrebbe percorso.

L'uomo e' stato riascoltato dagli inquirenti il 2 giugno e ha confermato il racconto, anzi ha precisato di essere proprio sicuro che la vettura era proprio quella della madre di Sabrina. L'auto, sempre secondo l'uomo, procedeva ad alta velocita' verso casa Misseri e avrebbe anche rischiato di impattare con una vettura parcheggiata sul lato della carreggiata. Avrebbe aggiunto di aver pensato che c'era stato un incidente e che per questo l'auto viaggiava ad alta velocita'. Ovviamente non e' sicuro che nella vettura ci fosse Sarah. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog