Cerca

Bologna: avevano carte di credito clonate, due arresti della polizia

Cronaca

Bologna, 17 giu. - (Adnkronos) - Avevano otto carte di credito clonate i due nigeriani fermati l'altro pomeriggio dalla squadra mobile di Bologna durante un normale controllo in via Vittorio Veneto, alla periferia del capoluogo emiliano. I dati erano stati carpiti a ignari cittadini americani e usati per acquistare dei telefoni cellulari di ultima generazione. In manette per uso e possesso di carte clonate sono finiti i due africani di 33 e 38 anni, in regola con le norme sul permesso di soggiorno.

Il 38enne e' gia' noto alle forze dell'ordine proprio per reati analoghi. I dati delle carte di credito erano stati copiati su alcune tessere fedelta' di negozi e supermercati. I due nigeriani erano con altri connazionali davanti a una bottega di alimentari di via Veneto. Uno e' stato arrestato in base alla legge Bossi-Fini sull'immigrazione e un altro e' stato accompagnato al Cie.

A permettere di scoprire gli acquisti fatti con le carte clonate e' stato uno scontrino che gli agenti hanno trovato in bocca a un bambino di sette mesi in compagnia della madre nigeriana. Lo scontrino era stato emesso da un negozio di telefonia. Nella bottega di via Veneto dove il gruppo era fermo sono stati trovati altri telefonini acquistati con le stesse modalita' fraudolente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog