Cerca

Immigrati: Lombardo, contrarissimo a schierare navi da guerra

Cronaca

Catania, 17 giu. - (Adnkronos) - "Sono contrarissimo a schierare le navi da guerra per impedire a gente disperata di lasciare la Libia, anzi sono per aiutarli. Sono perche' finisca la guerra e perche' vada li' l'Onu piuttosto che la Nato, che oggi non lascia una buona impressione di se visto che ha usato i bombardieri; sono per garantire elezioni democratiche in questi paesi e perche' la democrazia si affermi. Questo vale ovunque, anche in Siria". Cosi' il presidente della Regione Siciliana Raffaele Lombardo ha replicato alle dichiarazioni del ministro Maroni. Lombardo oggi e' stato eletto alla presidenza della commissione Intermediterranea della Crpm, la Conferenza delle regioni periferiche e marittime d'Europa che ha riunito i suoi 44 membri a Catania.

"L'alternativa -ha aggiunto- e' una e una sola: che finisca lo sfruttamento coloniale. Aiutiamo questi paesi con meno dei miliardi che stiamo spendendo in bombe, aerei ed in morti civili perche' utilizzino le loro risorse e creino li' condizioni di sviluppo per dare lavoro a questa gente che cerca riparo dalle nostre parti". "Non concepisco il fatto -ha concluso Lombardo- che il nostro paese continui a bombardare o ad associarsi a questa missione. Certo non sono perche' le cose in Libia tornino come un anno fa, quando Gheddafi veniva ossequiato da tutti i leader europei e non solo da Berlusconi. Urge un processo di democratizzazione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog