Cerca

Rifiuti: Pd Campania, subito stato d'emergenza

Cronaca

Napoli, 17 giu. - (Adnkronos) - Rinnovo dello stato di emergenza a tutto il 2011, riattivazione dei flussi extraregionali e disponibilita' dei fondi stanziati per la differenziata. E' quanto il Pd chiedera' al Governo per "evitare un'altra estate con i cumili di rifiuti in strada". Berlusconi e la Lega Nord "sono i nemici del Mezzogiorno e lo vediamo in questa emergenza rifiuti. Sono due anni che lo denunciamo, ma la classe dirigente del Pdl campano e il presidente della Giunta regionale, Stefano Caldoro, lo ammettono colpevolmente solo adesso", dichiarano in una nota congiunta il segretario regionale Pd Campania Enzo Amendola, il responsabile Rifiuti dei parlamentari campani Pd Fulvio Bonavitacola e il capogruppo Pd nel Consiglio regionale della Campania Giuseppe Russo.

"Il Pd - aggiungono - ha sempre chiesto in modo responsabile di individuare soluzioni con proposte di buon senso, ancora agli atti del Parlamento e del Consiglio regionale. E lo stiamo ribadendo in ogni occasione, anche ieri in direzione regionale. Come il Pd aveva subito detto, la cessazione dello stato d'emergenza nella gestione dei rifiuti alla data del 31 dicembre 2009, disposta con la legge 123/2008, si e' rivelata una grande bufala. L'emergenza rifiuti in Campania non e' mai terminata. Anzi, l' incapacita' totale della Giunta regionale e delle Province governate dal centrodestra, su tutti il presidente di Palazzo Matteotti Luigi Cesaro, ha solo aggravato la situazione". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog