Cerca

Edilizia: obiettivo recupero, in Toscana tempi brevi per nuova legge (2)

Economia

(Adnkronos) - Da qui la presentazione in commissione della proposta di legge necessaria a dare una ''rapidissima attuazione'' alla norma nazionale le cui finalita' sono quelle di ''liberalizzare le costruzioni private, incentivare la razionalizzazione del patrimonio edilizio esistente, promuovere ed agevolare la riqualificazione di aree urbane degradate sviluppando l'efficienza energetica e le fonti di energia rinnovabili''.

L'articolo 5 del decreto, tra le varie modifiche, introduce tre novita' di rilievo in materia di governo del territorio: il silenzio assenso per il rilascio del permesso a costruire, l'estensione della Scia (Segnalazione certificata di inizio attivita') all'edilizia, principi di riqualificazione delle aree urbane da disciplinare con legge regionale.

Secondo quanto illustrato in commissione dall'assessore, i punti salienti della proposta prevedono una nuova formulazione della categoria di intervento della sostituzione edilizia. ''Si intende cioe' - ha spiegato Marson - attribuire alla sostituzione le caratteristiche di un intervento effettivamente intermedio tra la ristrutturazione edilizia e la piu' complessa ristrutturazione urbanistica''. Altro punto e' la ''sostituzione del termine Dia con il termine Scia in tutte le norme che attualmente prevedono la denuncia di inizio attivita'''. Per quanto attiene la Scia, e' prevista inoltre una articolata disciplina in merito alla documentazione da presentare, il periodo di efficacia, la regolarizzazione, l'onerosita', la vigilanza, le sanzioni e la sanatoria. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog