Cerca

Immigrati: assessore Sicilia, da Roma arriva sospensione tributi

Cronaca

Palermo, 17 giu. - (Adnkronos) - "Finalmente il governo nazionale ha risposto alla pressante richiesta dei lampedusani ed ha emanato un decreto legge con cui si sospendono i pagamenti di tributi, contributi, mutui e leasing per i cittadini e le imprese di Lampedusa". Cosi' commenta l'assessore regionale per l'Economia della Sicilia, Gaetano Armao, la firma del decreto legge con cui si sospendono i pagamenti dei tributi. "Gia' il 3 marzo - ha ricordato Armao - avevamo chiesto al ministro Roberto Maroni che il governo prevedesse specifici benefici per i cittadini e le imprese di Lampedusa, come la sospensione del pagamento dei tributi e dei mutui che, in buona parte, sono a carico dell'erario regionale".

"Adesso, seppur dopo mesi - ha proseguito -, giungono finalmente una serie di misure volte a risarcire, anche se parzialmente, l'alto prezzo pagato da Lampedusa in questi mesi e lo straordinario sforzo di solidarieta' dei suoi cittadini. Ci auguriamo che queste iniziative, unitamente a quelle gia' tempestivamente messe in campo dal governo regionale, possano far tornare alla normalita' l'isola e costituiscano l'avvio di una fase che consenta di superare altre questioni ancora irrisolte come quella della presunta proprieta' del demanio nazionale di Lampedusa".

"Nel caso dei terreni delle Pelagie - ha proseguito l'assessore - non sussiste alcuna ragione per giustificare la permanenza di tale proprieta' allo Stato: l'equiparazione dei Comuni ai livellari (contadini che coltivavano la terra data loro in affitto con un contratto di livello in cambio di un canone) e' un istituto arcaico e non applicabile a questo caso, in quanto assolutamente forzato e non pertinente all'evoluzione dell'ordinamento conseguente alla Costituzione e allo Statuto siciliano".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog