Cerca

Teatro: Galan sollecita soluzione per Valle ma occupazione continua/Il punto (2)

Spettacolo

(Adnkronos) - Le proposte, secondo Galan: "dovrebbero prevedere l'apertura del Valle alle giovani forze romane, a compagnie fatte di gente nuova alla quale spetta un'opportunita' per farsi conoscere, a strutture come l'Accademia 'Silvio D'Amico', l'Accademia di danza ed il centro sperimentale di Cinematografia, e cosi' via". Poi il ministro esorta Alemanno: "l'occasione di far bene c'e', spero venga colta. Si faccia subito il bando e, nel formularlo, si presti la debita attenzione alle garanzie da richiedere".

Subito dopo l'intervento del ministro, il sottosegretario ai Beni Culturali Francesco Giro ha sollecitato la fine dell'occupazione del teatro che va avanti da quattro giorni da parte di attori, registi, intellettuali e maestranze.

''Dopo l'intervista resa al Messaggero dal Ministro Galan credo che siano definitivamente cadute le ragioni di una occupazione del Teatro Valle che continuo a considerare illegittime e del tutto pretestuose'', ha detto Giro, che afferma di parlare ''da sottosegretario ai beni culturali ma anche da cittadino di Roma, nato in questa citta' che credo di aver dimostrato in questi tre anni di rispettare con il mio impegno istituzionale al servizio del patrimonio culturale, storico, artistico e archeologico della Capitale''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog