Cerca

Teatro: Galan sollecita soluzione per Valle ma occupazione continua/Il punto (6)

Spettacolo

(Adnkronos) - "Poniamo inoltre -proseguono gli occupanti- una questione di ben piu' ampio respiro. La soluzione avanzata repentinamente in questi giorni per evitare la chiusura del Valle non e' risolutiva. Il sistema culturale italiano e' in uno stato di continua emergenza, gravato dai continui tagli e dall'assenza di un progetto politico che miri ad impegnarsi nell'attuazione di riforme che portino a soluzioni efficaci e definitive".

"Teatri, cinema, musei, produzioni rischiano ogni giorno la chiusura. Il lavoratori del mondo dello spettacolo e dell'arte non hanno garanzie sui propri diritti. E' su questi temi che vogliamo impegnarci e fare chiarezza. Partiamo dal Teatro Valle per riprenderci la cultura".

A controreplicare sia agli occupanti ad alcuni degli interventi di politici ed esponenti di spicco del mondo dello spettacolo e' ancora il sottosegretario Giro. A Giuseppe Giulietti di Articolo 21, Giro dice: "Se lui si lamenta per le presunte insolenze agli occupanti del teatro Valle, allora ci permetta di aggiungere che noi siamo molto piu' seriamente allarmati per un'azione del tutto illegale di occupazione abusiva di un teatro che rischia ora di trasformarsi in un bivacco dove non viene neppure garantita alle persone la dovuta sicurezza". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog