Cerca

Lazio: servizio d'emergenza 115 e 118 verso la sala operativa unica (2)

Cronaca

(Adnkronos) - ''Bisogna trovare le condizioni affinche' ci si possa muovere contemporaneamente e tempestivamente'', ha sottolineato Abate nel corso della riunione. In attesa che anche in Italia si giunga al numero unico europeo delle emergenze, nel Lazio si andra' verso un sempre piu' stretto coordinamento tra servizi tecnici e servizi sanitari d'emergenza, anche attraverso il dislocamento di almeno un'autoambulanza in ogni caserma dei Vigili del fuoco e protocolli d'intesa, come quello stipulato tra l'azienda regionale per l'emergenza sanitaria (Ares 118) e il comando provinciale dei vigili del fuoco di Rieti, finalizzati ad aumentare il livello di integrazione e collaborazione tra il personale dell'Ares 118 e quello dei vigili del fuoco.

Pur ricordando che il Lazio con circa 400 mila interventi l'anno e' un territorio difficile, il direttore generale dell'Ares 118, Antonio De Angelis, si e' pronunciato decisamente a favore dell'impostazione prospettata dalla Commissione. ''Il progetto s'inserisce nel solco di una collaborazione di lunga data tra servizio sanitario e vigili del fuoco - ha osservato De Angelis nel corso dell'audizione - E' un patrimonio di esperienza da non disperdere assolutamente. L'ambulanza dislocata presso i vigili del fuoco - ha proseguito De Angelis - e' una soluzione da verificare caso per caso, nel rispetto della normativa che ci impone di garantire la presenza dei nostri mezzi in base al numero degli abitanti, e dopo aver consultato le organizzazioni sindacali.(segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog