Cerca

Uccide la nonna della fidanzata tentando di scioglierla nell'acido

Cronaca

Roma, 18 giu. (Adnkronos) - Si è presentato all'ingresso dell'appartamento della nonna della fidanzata con un pacco. Non ha avuto difficoltà a farsi aprire: era il giorno del compleanno della 75enne. Poi, guidato pare dalle 'voci', l'avrebbe uccisa tentando di scioglierla nell'acido.

A dare un volto al presunto autore dell'omicidio, avvenuto a Roma il 7 giugno scorso, sono state le immagini dell'impianto di videosorveglianza che la donna aveva fatto installare nell'abitazione. Mentre gli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Roma, nel corso delle ore successive, hanno ricostruito il quadro indiziario a carico del giovane di 23 anni fino a chiudere il cerchio delle indagini con la sua identificazione.

Il provvedimento di fermo di indiziato di delitto è stato firmato da Andrea Mosca, Sostituto Procuratore della Repubblica di Roma, coordinata dal Procuratore Capo Giovanni Ferrara.

L'anziana, originaria di Avellino, era stata trovata morta nella vasca da bagno nel suo appartamento, nella zona di Cinecittà, dove viveva da sola. Il corpo della donna, che aveva un filo del telefono annodato al collo, era immerso nell'acqua. A dare l'allarme erano stati i vicini per il fumo che si era diffuso nelle scale. Nell'appartamento della 75enne, proprio dietro la porta d'ingresso, era stata trovata anche carta incendiata.

All'inizio non era stata esclusa l'ipotesi del suicidio ma le indagini hanno fatto luce sul giallo arrivando al fermo del 23enne.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog