Cerca

Bologna: sfruttavano studentesse in cerca di soldi, due arresti della polizia (2)

Cronaca

(Adnkronos) - In particolare Riscassi avrebbe contattato 13 ragazze tra cui una studentessa minorenne bolognese in rotta con i genitori. Di queste, 7 hanno accettato la proposta e si prostituivano nel suo appartamento di via Borghese, nei pressi dell'Ospedale Maggiore. Trazzi lo avrebbe fatto invece con due donne. Una e' la minorenne gia' contattata da Riscassi che nel frattempo diventata maggiorenne. La giovane ha anche avuto un rapporto sessuale con l'uomo che l'ha convinta con la scusa di farle fare una prova per capire se poteva andare bene per i suoi clienti.

L'altra donna, una madre di famiglia modenese di 35 anni, ha accettato di prostituirsi a pagamento e poi lo ha denunciato con un esposto anonimo alla polizia. Nonostante questa forma di denuncia e' stata comunque rintracciata dagli agenti della squadra mobile e sentita come testimone. Riscassi e Trazzi sono ora rinchiusi nel carcere bolognese della Dozza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog