Cerca

** Notiziario Moda ** (12)

Economia

(Adnkronos) - "Il book dell'Ipo sta andando molto molto molto bene". Lo assicura Francesco Spila di Mediobanca, responsabile del collocamento dell'offerta e sponsor della Salvatore Ferragamo, in occasione della conferenza stampa di presentazione dell'offerta pubblica di vendita il cui roadshow e' iniziato lunedi' a Londra ed e' arrivato mercoledi' a Milano, rispondendo cosi' ad alcune indiscrezioni di stampa che vorrebbero gia' interamente completato il book dell'Ipo. "Gli investitori sono diversificati - chiarisce Spila - americani e anche asiatici".

Intanto, a chi domanda a Ferruccio Ferragamo se la maison e' stata tentata da Hong Kong prima di optare per la quotazione a Piazza Affari? Assolutamente no, "facciamo tutto made in Italy e abbiamo ritenuto un dovere restare in Italia e sostenere il nostro bel Paese". Assicura il presidente: "Abbiamo analizzato circa un anno fa la possibilita'" della quotazione a Hong Kong "e ci e' sembrato un controsenso, Noi facciamo tutto made in Italy e stampare certificati azionari in cinese ci sembrava buffo. Ci sentiamo molto italiani e riteniamo un dovere rimanere in Italia e sostenere questo bel paese".

Insomma Hong Kong "e' stata esclusa oltre un anno fa quando ancora non sapevamo di altre aziende italiane che si quotavano a Hong Kong". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog