Cerca

Giornalismo: Premio Alpi, tra vincitori inviati di AnnoZero e Presadiretta

Cronaca

Roma, 18 giu. - (Adnkronos) - Le rivoluzioni in Nord Africa, l'evasione fiscale e il lavoro sono alcuni dei temi affrontati dai vincitori della 17ma edizione del Premio Ilaria Alpi, il concorso di giornalismo televisivo dedicato all'inviata Rai uccisa in Somalia nel '94 insieme al cineoperatore Miran Hrovatin. I giornalisti, videomaker e cineoperatori saranno premiati questa sera a Riccione. Riconoscimenti speciali - riferisce una nota - sono andati a Bernardo Valli, Roberto Saviano, Francesco Cordio e Mario Pantoni, mentre UniCredit ha premiato per il valore e il coraggio la reporter camerunese Agnes Taile.

"Ancora una volta a essere premiata e' la qualita' dei reportage e delle inchieste televisive che dimostrano come si riesca ancora a fare un giornalismo coraggioso, capace a rappresentare aspetti della realta' che spesso si vorrebbero oscurare per ragioni politiche", ha detto il presidente della giuria Italo Moretti.

Per il miglior servizio da Tg e' stata premiata l'inviata in Libia del Tg3 Lucia Goracci, mentre il premio per il miglior reportage breve e' andato a Luca Rosini per un servizio sugli immigrati saliti su una gru a Brescia, andato in onda ad Anno zero. Ex aequo invece per il miglior reportage lungo a Gian Micalessin e Francesca Ulivi per Mtv e Domenico Iannacone e Danilo Procaccianti di Presadiretta per il servizio sugli evasori. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog