Cerca

Roma: comitato Teatro Lido Ostia, nostra battaglia culturale estranea a logica scontro

Cronaca

Roma, 18 giu. - (Adnkronos) - ''Condanniamo senza se e senza ma la logica dello scontro in quanto estranea alla battaglia per la riapertura dello stabile di Via delle Sirene. Come Comitato Cittadino per la riapertura del Teatro del Lido prenderemo tutti i provvedimenti necessari affinche' la nostra, che e' una battaglia per la cultura e la socialita', non si trasformi in terreno di scontro''. Lo scrive in una nota il Comitato Cittadino per la riapertura del Teatro del Lido di Ostia, sottolineando che ''nella notte del 17 giugno, primo giorno di Festival, tre esponenti di CasaPound Italia hanno tentato un'aggressione di fronte al Teatro, scatenando la reazione dei presenti''. Una versione opposta a quella fornita da Cpi, secondo cui, invece ieri sera tre militanti del movimento sarebbero stati ''riconosciuti e assaliti da 70 esponenti dei collettivi antifascisti fuori al Teatro''.

''CasaPound Ostia afferma che il Teatro del Lido sia stato trasformato in un centro sociale e che sia un covo di estremisti violenti - afferma il Comitato - Rigettiamo con massimo sdegno queste affermazioni e questo tentativo di strumentalizzazione politica da parte di un gruppo dell'estrema destra, contro un progetto della e per la comunita', che attraverso la promozione culturale si rivolge ai bambini, alle famiglie, ai giovani e all'intera cittadinanza'' e ''pretendiamo massimo rispetto per tutte le persone che compongono e sostengono il comitato: gli ex lavoratori, gli artisti, gli insegnanti, gli intellettuali, gli studenti, gli operatori culturali e i cittadini che hanno animato, e animano, il Teatro del Lido (Elio Germano, Simone Cristicchi, Fausto Paravidino, Oliviero Beha, Andrea Cosentino, Cloris Brosca, Ulderico Pesce, Andrea Camilleri, Nicola Piovani, Moni Ovadia, Renzo Arbore, Andrea Rivera, Sabina Guzzanti ...)''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog