Cerca

Scuola: Pd Sardegna, giunta inerte di fronte a tagli decisi da governo

Cronaca

Cagliari, 18 giu. - (Adnkronos) - ''E' scandaloso l'atteggiamento passivo della giunta regionale di fronte al perpetrarsi delle azioni demolitrici del Governo nazionale sulla scuola sarda. Non solo Cappellacci continua ad ignorare l'impegno a cui lo obbliga, da sette mesi, un ordine del giorno unanime del Consiglio regionale, ma ignora volutamente la situazione sempre piu' drammatica che pesa gravemente sugli alunni e sui lavoratori della scuola''.Lo dichiarano il capogruppo del Pd in Consiglio regionale della Sardegna Mario Bruno e la vicesegretaria dei democratici Francesca Barracciu.

Bruno e Barracciu definiscono ''senza precedenti la deriva a cui il depotenziamento voluto da Roma con la compiacenza di Cappellacci conduce la scuola sarda, svilita nella qualita' dell'offerta formativa, sottratta del tempo pieno e dell'assistenza ai disabili, privata delle risorse indispensabili al suo funzionamento, primi fra tutti i docenti e il personale non docente''.

''Impedire l'avvio delle prime classi o di quelle intermedie - concludono Barracciu e Bruno - e' l'ennesimo tentativo di sparare sulle scuole, un'umiliazione per coloro che credono e si sacrificano per raggiungere, com'e' loro diritto, gradi piu' elevati di istruzione e segna un profondo immiserimento della nostra regione, che ha bisogno come non mai di poter contare su cittadini istruiti, preparati e consapevoli''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog