Cerca

Fiat: D'Anolfo (Ugl), questioni giudiziarie non prevalgano su volonta' lavoratori

Economia

Torino, 18 giu. - (Adnkronos) - "Un'occasione in cui e' emerso con evidenza che si e' perso di vista il punto centrale, il diritto degli oltre 5 mila dipendenti di Pomigliano e di tutti i lavoratori coinvolti dal piano Fabbrica Italia di avere un'occupazione sicura". Cosi' il segretario nazionale dell'Ugl metalmeccanici Antonio D'Anolfo che oggi ha partecipato in tribunale a Torino alla prima udienza sul ricorso presentato dalla Fiom contro la newco Fiat a Pomigliano.

"Parlare di questioni tecnico giuridiche -rileva ancora- significa distogliere l'attenzione da una volonta' democraticamente chiaramente espressa dai dipendenti Fiat con il referendum, per questo il 16 luglio (data della nuova udienza, ndr) saremo in aula per rappresentare questa volonta' perche' fare il sindacato significa essere vicino ai bisogni dei lavoratori".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog