Cerca

Omicidio Meredith: testimonia Alessi, Amanda e Raffale non c'entrano/Adnkronos (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Sempre secondo il racconto di Alessi, Rudy avrebbe detto che ad un certo punto il suo amico avrebbe tirato fuori un coltello con cui avrebbe ferito Meredith al collo. In quel frangente lui si sarebbe allontanato per prendere qualcosa per tamponare la ferita, e l'amico avrebbe detto che " bisogna finirla altrimenti ci fa marcire in carcere". Poi l'amico sarebbe andato via prima di lui dalla casa del delitto. Alessi ha riferito di aver invitato piu' volte Rudy a raccontare la verita'.

''In un'occasione io ho cercato di convincere Rudy a dire la verita' - ha detto Mario Alessi - Io gli dissi che se non diceva la verita' l'avrei fatto io''. Il muratore siciliano ha raccontato ancora che quando Rudy era tornato da un'udienza, disse che "se diceva la verita' prendeva piu' di 30 anni di reclusione". Alessi ha detto ancora di aver interrotto i rapporti con Rudy Guede perche' "ha lasciato in carcere due ragazzi innocenti".

Dopo Mario Alessi, e' stato il turno di altri tre detenuti del carcere di Viterbo che sarebbero stati a conoscenza delle confidenze fatte da Rudy ad Alessi. Due testimoni hanno sostanzialmente confermato quanto detto da Alessi, seppur con molti particolari diversi da quanto riferito dal muratore siciliano. Nessuno dei due pero' avrebbe appreso direttamente la dinamica dell'omicidio di Meredith da Rudy. Un terzo detenuto di origine rumena invece ha detto di non aver saputo nulla della questione. Diverse le valutazioni fatte da difese e accusa pubblica e privata in merito. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog