Cerca

Omicidio Meredith: testimonia Alessi, Amanda e Raffale non c'entrano/Adnkronos (4)

Cronaca

(Adnkronos) - In particolare, Rudy Hermann Guede, l'ivoriano condannato a 16 anni di reclusione per l'omicidio di Meredith Kercher verra' sentito come controprova alla deposizione del muratore siciliano Mario Alessi. Rudy Guede era gia' stato ascoltato dal pubblico ministero Giuliano Mignini sulla sua presunta confidenza a Mario Alessi. L'ivoriano aveva negato categoricamente di aver mai raccontato qualcosa riguardo la sua vicenda processuale a Mario Alessi. Quando nel processo di primo grado era stato chiamato a testimoniare, si era avvalso della facolta' di non rispondere, ora invece, visto che la sua sentenza e' passata in giudicato, dovrebbe essere tenuto a rispondere alle domande che gli verranno poste.

"A questo punto come testimone, Rudy dovra' raccontare la verita' dei fatti", ha sostenuto al termine dell'udienza Luca Maori, che insieme a Giulia Bongiorno difende Raffaele Sollecito. Secondo l'avvocato, Rudy, che "in questi quattro anni si e' trincerato dietro cavilli giuridici", "sara' ora obbligato a parlare, non potra' in alcun modo avvalersi della facolta' di non rispondere". E questo per il legale e' "il risultato piu' importante dell'udienza di oggi". Quanto alla deposizione di Mario Alessi, secondo l'avvocato, "e' importante quello che ha detto e che e' stato confermato anche da altre tre persone".

Opposte le reazioni al termine della lunga udienza, secondo Francesco Maresca, l'avvocato che rappresenta la famiglia Kercher, i testimoni ascoltati oggi sono "completamente inattendibili". "Abbiamo sentito degli ergastolani - ha detto ancora Maresca che rappresenta la famiglia Kercher insieme alla collega Serena Perna - al termine dell'udienza, e persone condannate a pene pesantissime per reati gravissimi. Penso che abbiamo dimostrato la loro intrinseca e genetica inattendibilita'". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog