Cerca

Immigrati: Guterres (Onu), morti in mare almeno 1.500 profughi

Cronaca

Lampedusa, 19 giu. - (Adnkronos) - "Dei 18 mila profughi fuggiti dalla Libia e arrivati in Italia piu' di 1.500 sono annegati in mare durante la traversata, ecco perche' e' fondamentale capire l'importanza del lavoro svolto dalla Guardia costiera e dalla Guardia di finanza durante i salvataggi in acqua". Lo ha detto Antonio Guterres, Alto Commissario Onu per i rifugiati, arrivato a Lampedusa per la giornata mondiale dei rifugiati.

Durante la sua visita, prima presso la sala operativa della Guardia di finanza e poi a bordo della motovedetta 290 della Guardia costiera, sono stati mostrati a Guterres i filmati di alcuni salvataggi e in particolare quello del barcone che si era incagliato sugli scogli nella notte tra il 7 e l'8 maggio scorsi nei pressi di Cala Francese a Lampedusa.

"I filmati che ho visto oggi sono le scene piu' belle che si possono vedere -ha spiegato ancora Guterres parlando con i giornalisti- perche' sono le scene della gente che opera per soccorrere e salvare in mare le vite altrui con grande dedizione. Ecco perche' vorrei esprimere proprio a loro il mio apprezzamento per questo lavoro di salvataggio",

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog