Cerca

Criminalita': sei giorni di ''Trame'', in Calabria il primo festival dei libri sulle mafie (4)

Cronaca

(Adnkronos) - Direttore del festival ''Trame'' e' lo scrittore Lirio Abbate, che vive sotto scorta per le sue pubblicazioni ''scomode''. La sua idea della rassegna ''nasce dal bisogno di far sciogliere le coscienze dei calabresi. L'unico modo che conosciamo - spiega all'Adnkronos - e' quello dei libri, della formazione, della cultura''.

''In Italia - racconta - non e' mai stata realizzata una manifestazione del genere. L'idea e' quella di accomunare la cultura a un modo nuovo di aggredire le mafie. Direttamente in trincea, in prima linea dove la 'ndrangheta si alimenta e trova terreno fertile nella societa'''.

Secondo Abbate, l'evoluzione culturale contro le mafie data dalla produzione di libri negli ultimi anni ''non rispecchia quella della coscienze della gente in Calabria. Mentre ci sono magistrati e giornalisti che vogliono sviluppare teorie e denunce sui libri, non si trova lo stesso riscontro nella gente. Nel lametino, in Calabria, ogni notte ci sono cantieri e negozi fatti saltare in aria. Ci sono omicidi fatti in maniera plateale, in mezzo alla gente, che lascia quasi indifferente la societa'''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog