Cerca

Mostre: a Tivoli la pittura di battaglia nell'arte dal XVI al XVIII secolo

Cultura

Roma, 19 giu. - (Adnkronos) - A Tivoli, in provincia di Roma, e' di scena la pittura di battaglia nell'arte dal XVI al XVIII secolo. A Villa d'Este, infatti, sono presentate circa 50 opere realizzate dai maggiori artisti che si sono cimentati dal XVI secolo, con questo genere pittorico. Opere riunite nella mostra 'I battaglisti. La pittura di battaglia dal XVI al XVIII secolo' in programma fino al 30 ottobre.

La pittura di battaglia fu un genere amato e richiesto soprattutto dai committenti privati, dalle grandi famiglie aristocratiche, come i Medici a Firenze e gli Estensi a Parma. Uno dei punti di riferimento per i pittori che si cimentarono in questo tipo di rappresentazione fu l'affresco commissionato al Cavalier d'Arpino nel 1600 per il Palazzo dei Conservatori a Roma e terminato l'anno seguente, raffigurante la 'Battaglia dei Romani sotto il Re Tullio Ostilio, contro Veienti e Fidenati'.

Nelle stanze di Villa d'Este si potranno ammirare le opere realizzate da alcuni dei maggiori protagonisti di questa particolare 'corrente': Vincent Adriaenssen, detto il Manciola in quanto aveva perso la mano destra, che decoro' alcuni dei palazzi piu' prestigiosi della nobilta' romana, tra i quali Borghese, Altemps, Doria Pamphilj e Colonna. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog