Cerca

Giornalisti: Iran e Cuba, paesi che piu' spingono all'esilio reporter

Esteri

New York, 20 giu. - (Adnkronos/dpa) - Iran e Cuba sono in cima alla lista dei regimi che hanno costretto all'esilio un elevato numero di giornalisti negli ultimi 12 mesi. E' quanto si legge nel rapporto dell'organizzazione americana Committee to Protect Journalists, secondo il quale Iran e Cuba hanno ciascuno costretto 18 giornalisti a scegliere l'esilio, alcuni accompagnati dai familiari.

Sono in tutto 67 i giornalisti esiliati nel mondo nell'ultimo anno. Il rapporto del Cpj, diffuso in occasione della Giornata del Rifugiato, sottolinea che 22 di questi reporter hanno lasciato paesi del Nordafrica e Medio Oriente, 19 paesi americani, 19 dell'Africa, sei dell'Asia e uno dell'Asia centrale. I casi citati, per il periodo compreso fra il primo giugno 2010 e il 31 maggio 2011, sono tutti documentati, ma il numero reale degli esiliati potrebbe essere piu' alto.

In tutto sono 649 i giornalisti che sono stati costretti a lasciare la loro patria negli ultimi dieci anni. A volte sono stati obbligati ad andare all'estero alla loro uscita dal carcere, altre volte sono partiti per evitare l'arresto. Quasi la meta' veniva da Etiopia, Iran, Somalia, Iraq e Zimbabwe. E solo il 22% ha potuto poi trovare un nuovo lavoro nel mondo dei media.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog