Cerca

Carburanti: Eni inverte la rotta, -1,2 centesimi la benzina

Economia

Roma, 20 giu. - (Adnkronos) - Il passo indietro delle quotazioni internazionali di benzina e diesel alla chiusura di venerdi' (entrambe son ora sotto la soglia di 1.000 $/ton) e il deciso recupero dell'euro nei confronti del dollaro hanno favorito un'inversione di rotta sulla rete carburanti italiana. Nel fine settimana, infatti, Eni ha tagliato di 1,2 centesimi il prezzo raccomandato della benzina, mentre ha lasciato invariato quello del diesel. Ferme tutte le altre compagnie, anche se sul territorio si assiste ad un tendenziale ribasso dei prezzi praticati in tutti gli impianti, no-logo comprese, soprattutto al Nord.

E' quanto emerge dal monitoraggio di quotidianoenergia.it in un campione di stazioni di servizio rappresentativo della situazione nazionale per Check-Up Prezzi QE.

A livello Paese, la media per la benzina (in modalita' servito) va dall'1,560 euro/l degli impianti Eni all'1,573 euro/l dei punti vendita Tamoil (no-logo a 1,475). Per il diesel si passa invece dall'1,443 euro/l delle stazioni di servizio Esso all'1,455 euro/l degli impianti IP (no-logo a 1,357). Il Gpl si posiziona tra lo 0,757 euro/l dei punti vendita Eni allo 0,771 degli impianti Shell (a 0,743 le no-logo).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog