Cerca

Sicilia: commissario Stato impugna norma su precari sanita'

Politica

Palermo, 20 giu. - (Adnkronos) - Il commissario dello Stato per la Regione siciliana, il prefetto Carmelo Aronica, ha impugnato davanti la Corte costituzionale l'articolo 3 del disegno di legge ''Riorganizzazione e potenziamento della rete regionale di residenzialita' per i soggetti fragili. Misure finanziarie relative a personale comandato. Disposizioni per il personale utilizzato in convenzione presso le aziende del Servizio sanitario regionale''. Il provvedimento era stato approvato dall'Assemblea regionale il 14 giugno scorso, ma secondo il prefetto Aronica viola gli articoli 3, 51, 81, 4° comma, 97, 117, comma 2 lett. l e comma 3 della Costituzione.

L'articolo 3 del ddl dispone l'estensione ai dipendenti (in servizio al 31 dicembre 2008) delle societa' miste costituite ai sensi dell'articolo 30 della legge regionale 30/1997 ed in rapporto convenzionale con le aziende sanitarie provinciali e quelle ospedaliere nonche' le aziende ospedaliere universitarie, delle particolari forme di stabilizzazione dei rapporti di lavoro previste dalla legislazione statale per i lavoratori impiegati in attivita' socialmente utili e dalle leggi regionali comportanti l'assunzione con procedure selettive riservate.

Per assicurare la continuita' degli attuali rapporti di lavoro e garantire i livelli occupazionali, le Aziende sanitarie sono autorizzate ''medio tempore'' a stipulare contratti di lavoro quinquennali, suscettibili di rinnovo sino al completamento delle procedure di stabilizzazione. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog