Cerca

Mafia: 'tesoro' boss Ciancimino investito nell'aquilano, confiscate quote societa' (2)

Cronaca

(Adnkronos) - La misura di prevenzione patrimoniale della confisca dei beni nei confronti di tre imprenditori marsicani, applicata per la prima volta in Abruzzo, e' stata eseguita dai finanzieri del Gruppo investigazione criminalita' organizzata (Gico) del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza dell'Aquila, insieme ai carabinieri del Ros e del Reparto operativo dell'Aquila, con il supporto del Servizio centrale investigazione criminalita' organizzata della Guardia di Finanza di Roma (Scico).

L'Alba d'Oro srl, oltre ad essere proprietaria del complesso turistico 'La Contea', "un moderno villaggio vacanze dotato di ristorante, piscina, campi da tennis e da calcetto", spiega la Procura, deteneva "terreni per un valore di oltre 2.500.000 euro", ricompresi nella confisca.

I beni confiscati, transitando nel patrimonio dello Stato, saranno gestiti dall'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalita' organizzata, per finalita' istituzionali e sociali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog