Cerca

Firenze: Nardella, bilancio 2001 atto politico di coraggio e responsabilita' (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Rispetto all'imposta di soggiorno, Nardella ha annunciato un emendamento alla delibera che obbliga l'amministrazione comunale a presentare ogni anno una nota sia alla relazione programmatica, per spiegare come verranno impiegate le risorse, sia al bilancio consuntivo, per illustrare come quelle stesse risorse sono state spese.

Dall'imposta di soggiorno (che entrera' in vigore il 1° luglio) per il 2011 arriveranno circa 10 milioni di euro (20 a regime), che saranno utilizzate per il contributo al Maggio Musicale Fiorentino, per l'acquisto del Teatro della Pergola, per la quota alla Fondazione Palazzo Strozzi, per la gestione dei musei comunali (in particolare Stibbert, Marini e per le aperture serali di Palazzo Vecchio con le attivita' del Museo dei ragazzi), per la biblioteca delle Oblate, per gli uffici di informazione turistica, per la manutenzione del verde pubblico ''e soprattutto per garantire il livello dei servizi del trasporto pubblico locale, che avuto un pesantissimo taglio dei fondi regionali'' ha sottolineato Nardella.

A regime l'imposta servira' per rilanciare e finanziare l'attivita' congressuale e fieristica della citta'. Il vicesindaco ha anche illustrato alcuni dati strutturali della manovra, dopo aver premesso che l'amministrazione aveva due strade possibili: aumentare l'addizionale Irpef fino al massimo dello 0,4% (0,1% rispetto all'attuale) per un totale di 6 milioni di euro, o introdurre l'imposta di soggiorno: ''Abbiamo scelto la seconda, perche' abbiamo voluto salvaguardare le persone, le famiglie e il loro potere di acquisto''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog