Cerca

Moda: Gucci guarda a Londra e ai Beatles, per un lusso non esagerato

Cronaca

Milano, 20 giu. - (Adnkronos) - E' dandy, internazionale, vive possibilmente a Londra o almeno ne frequenta i club che animano la vita notturna e ama il lusso, ma non quello esagerato. E' questa l'immagine di uomo che restituisce la passerella Gucci dedicata alla primavera/estate 2012 andata in scena oggi a Milano, in occasione delle sfilate per la prossima stagione. Nero, rosso, bianco, oro e bordeaux i colori dominanti; principe di Galles e soprattutto tartan i tessuti, nella piu' classica tradizione inglese. E anche maglia grossa effetto tricot. L'uomo pensato da Frida Giannini indossa completi dal fit slim, composti da giacca mono o doppio petto a due bottoni e pantaloni a sigaretta alla caviglia o con piccole pinces. Una rappresentazione molto moderna dello stile dandy che guarda dunque all'Inghilterra, ai Beatles, con il completo spezzato: ora la giacca e' in principe di Galles e il pantalone nero o bianco e viceversa.

Trama e ordito descrivono nel caso del tessuto scozzese ampli quadri, bianchi su fondo nero, scelti anche per l'abito elegante da sera, con tanto di papillon. Le scarpe per il tempo libero sono stringate con suola in gomma, per la sera mocassini con morsetto in vernice nera.

Ad accompagnare i look ampie 48ore che descrivono parallelepipedi a base triangolari, oppure borse in pelle bianca con la striscia iconica verde-rossa centrale. Ma anche 24ore rigide a valigetta sempre in pelle bianca con le due strisce centrali. Spazio al lame' oro, che viene utilizzato per i microcardigan neri da indossare su pantaloni neri, se anche al lurex per la giacca da sera. per il tempo libero Gucci immagina parka e giacconi modello cerata con grande attenzione ai particolari che ne mettono in evidenza la costruzione

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog