Cerca

Ambiente: Wwf, Parco dello Stelvio non sia merce di scambio

Cronaca

Roma, 20 giu. (Adnkronos) - "Temiamo che il Parco Nazionale dello Stelvio ritorni ad essere merce di scambio e che non venga, invece, tenuta in giusta considerazione la vocazione transnazionale auspicata dal mondo scientifico, dagli ambientalisti e da chiunque abbia a cuore la gestione efficace ed economicamente sostenibile dei valori naturalistici di quell'area". E' il Wwf a fare appello al Governo e alle autonomie locali "affinche' lo Stelvio torni ad essere un Parco Nazionale, punto di riferimento in Europa per la conservazione di importanti valori naturali".

"Chiediamo - continua l'associazione degli ambientalisti - che i politici collaborino per la migliore realizzazione delle finalita' per cui il parco e' stato istituito. Il ritorno dell'orso sul territorio del Parco dello Stelvio e' l'ennesima prova di come il frazionamento amministrativo di quel territorio, uno provinciale e l'altro regionale, sia una vera assurdita' soprattutto dal punto di vista naturalistico. Il Wwf si e' impegnato a fare attivita' di sensibilizzazione, prevenzione dei danni e gestione di eventuali soggetti di orso particolarmente confidenti". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog