Cerca

Politica: vescovo Vicenza, no allo scontro frontale tra partiti

Politica

Vicenza, 20 giu. (Adnkronos) - Prima un colloquio privato con il sindaco Achille Variati, poi la conoscenza, in sala Stucchi, degli assessori, dei capigruppo consiliari di maggioranza e di opposizione e dei vertici amministrativi del Comune. Si e' svolta cosi' la prima visita ufficiale del nuovo vescovo di Vicenza, monsignor Beniamino Pizziol a Palazzo Trissino il giorno dopo la cerimonia d'ingresso in Cattedrale.

Agli amministratori della citta' il vescovo ha detto: ''Tutti noi, amministratori pubblici e Chiesa, abbiamo un compito, che e' il perseguimento del bene comune dei singoli. In questo senso dobbiamo valorizzare la societa' civile. La politica che voi rappresentate, si operi in maggioranza o in minoranza, deve sempre promuovere la societa' civile, che vuol dire famiglie, associazioni, imprenditoria, artigianato. E' li, infatti, che si costituisce la societa' nei suoi gangli vitali''.

''Le differenze tra i partiti - ha proseguito Pizziol - devono essere un valore. Se ci si chiude e c'e' uno scontro frontale si rischia di non fare il bene dei cittadini. Come ripete il patriarca di Venezia, a cui sono particolarmente legato, si deve arrivare ad un 'compromesso nobile', non di facciata. Offro quindi la collaborazione mia personale, del consiglio pastorale e del consiglio presbiterale, per perseguire insieme, magari anche attraverso ''compromessi nobili'', il bene di Vicenza e di tutta la diocesi''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog