Cerca

Bologna: Merola ad associazioni Lgbt, serve riconoscimento matrimonio Gay (2)

Cronaca

(Adnkronos) - "La questione che ho posto e' percio' prima di tutto culturale e politica, - chiarisce Merola - un invito ad interrogarsi dal punto di vista etico e politico su come arricchire e fare evolvere la vecchia cultura dei diritti verso un'idea di diritto-dovere di cittadinanza attiva, responsabilita' sociale e cultura del limite, di riconoscimento dei legami che tengono unita una comunita' e garantiscono i percorsi di realizzazione personale". "Le istituzioni pubbliche, compreso il Comune, - aggiunge - possono e debbono sostenere le persone aiutandole a rafforzare la propria capacita' di costruire legami con gli altri in modo libero e aperto al bene comune".

"Questo e' il mio punto di vista sulle cose e mi dispiace degli equivoci che si sono creati a seguito delle mie dichiarazioni dei giorni scorsi" prosegue il sindaco che conclude ricordando come "in Italia manca il riconoscimento del diritto al matrimonio delle persone gay, lesbiche e transessuali: io sono per questo riconoscimento giuridico; insieme - rimarca infine - dobbiamo ricercare gli strumenti migliori per sostenere le persone che come single, come conviventi, unioni di fatto o sposati, si pongono il tema del diritto a prendersi cura degli altri, riconoscendo le diverse assunzioni di responsabilita' che le persone si assumono verso la societa' di cui fanno parte".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog