Cerca

Inchiesta P4: Procura Roma attende atti da Napoli

Cronaca

Roma, 20 giu. (Adnkronos) - Non sono ancora nella disponibilita' della Procura della Repubblica della capitale le carte che saranno alla base del risvolto romano dell'inchiesta sulla Loggia P4 attualmente all'esame dell'ufficio del pubblico ministero di Napoli. Una vicenda che ha portato all'arresto dell'affarista Luigi Bisignani. Tema dell'indagine che sara' sviluppata a Roma sara' l'attivita' di un presunto comitato d'affari impegnato in alcuni appalti pubblici e comunque in un'attivita' che aveva per obiettivo, secondo l'accusa, di influire su nomine politiche, sull'assegnazione di appalti e sul funzionamento di organi costituzionali.

Mesi fa i pubblici ministeri romani avevano preso contatti con i colleghi napoletani Francesco Curcio ed Henry John Woodcock, concordando quali documenti sarebbero stati poi affidati al gruppo che a Roma fa capo al procuratore aggiunto Alberto Caperna. Da allora pero', secondo quanto si e' appreso in Procura, nessun atto e' giunto nella capitale. Una volta in possesso delle carte sara' aperto un fascicolo atti relativi senza ipotesi di reato e senza indicazioni di indagati.

Inoltre sara' poi affidata alla polizia giudiziaria l'indagine sugli affari che sono oggetto dell'indagine. Tra questi affari anche la compravendita di un immobile non andata poi a buon fine per la presidenza del Consiglio; i contatti di Bisignani con l'ex direttore generale della Rai Mauro Masi nonche' contatti tra Bisignani ed altre aziende di importanza nazionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog