Cerca

Industria: Acimit, nel 2010 produzione macchini tessili +26%

Economia

Milano, 20 giu. (Adnkronos) - L'industria meccanotessile italiana ha chiuso il 2010 con un incremento della produzione del 26%, superando i 2,4 miliardi di euro. Il valore non si avvicina ancora ai livelli pre-crisi del 2007, ma si inverte il trend negativo del biennio 2008-2009. Il recupero, secondo i dati di Acimit, l'associazione dei costruttori italiani di macchinari tessili, e' dovuto sia all'andamento delle vendite sui mercati esteri, in aumento del 27% sul 2009, sia alla ripresa del mercato interno , in crescita del 36%. La percentuale delle esportazioni sul totale del fatturato resta elevata (79%) anche nel 2010.

Il 2011 si e' aperto con segnali confortanti. Nel primo trimestre l'indice degli ordini e' cresciuto rispetto allo stesso periodo 2010 del 41,9%. Le aspettative per fine anno restano positive e per il 2011 l'Acimit prevede un ulteriore incremento dei livelli produttivi.

"Innovazione e internazionalizzazione - commenta Sandro Salmoiraghi, presidente di Acimit - non sono sufficienti per presidiare un mercato mondiale dove la concorrenza e' sempre piu' agguerrita. La soluzione allora e' quella di crescere: dimensionalmente, finanziariamente, managerialmente. Unendo idee, prodotti innovativi, strutture dinamiche e solide si puo' puntare a presidiare con successo mercati lontani''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog