Cerca

Toscana: Censis, dalla crisi opportunita' per una regione piu' competitiva (5)

Economia

(Adnkronos) - ''In particolare abbiamo individuato settori strategici - ha spiegato Simoncini - sui quali concentrare investimenti in ricerca e formazione, aspettandoci importanti ritorni in termini di nuovi investimenti produttivi di grandi aziende e di occupazione. Analoga attenzione si e' posta al problema delle piccole dimensioni, che riguarda oltre il 90% delle aziende toscane. In questo caso, l'ultimo bando e' ancora aperto, di favorisce la creazione di reti e l'aggregazione delle imprese per aiutarle ad essere piu' agguerrite sui mercati. Si sta lavorando poi sull'accesso al credito, coinvolgendo il sistema bancario, sulla presenza internazionale che non e' solo favorire l'export ma creare premesse solide e rapporti, anche culturali, con i mercati piu' promettenti per il made in Tuscany''.

In tutto questo, come nota Censis, ha un ruolo importante la formazione. ''Stiamo ridisegnando il sistema della formazione professionale, con l'obiettivo di dare piu' qualita', immettendo energie fresche e creative nei processi aziendali e favorendo anche cosi' l'innovazione e il trasferimento della ricerca'', prosegue.

Le forti radici di cui la Toscana e' provvista, ricorda infine l'assessore Simoncini, ''la coesione sociale che la caratterizza, devono costituire un ulteriore trampolino di lancio, perche' la fase che stiamo attraversando richiede, oggi piu' che mai, l'intervento unito di tutti, un gioco di squadra che veda il coinvolgimento non solo delle istituzioni ma anche delle parti sociali, per rompere vecchi schemi e vincere la sfida dell'innovazione''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog