Cerca

Trieste: Borini (Fiom), vogliamo conoscere destino 1000 persone Ferriera

Economia

Trieste, 20 giu. (Adnkronos) - "Le organizzazioni sindacali vorrebbero conoscere il destino di circa 1000 persone legate alla Ferriera di Servola", tra addetti e lavoratori dell'indotto dello stabilimento siderurgico del Gruppo Lucchini-Severstal di Trieste. A dirlo, il segretario provinciale della Fiom Stefano Borini, che ricorda che il prossimo giugno la Lucchini deve presentare un Piano per l'asseveramento del debito, che serve un accordo con tutti i creditori, e che due banche, una francese e una italiana, non hanno ancora firmato. Se non firmeranno, afferma, "si va verso l'amministrazione straordinaria, il che significa fallimento del Gruppo Lucchini-Severstal", il quale in Italia ha 5 stabilimenti.

"Nei giorni scorsi - riepiloga Borini - e' stata fatta pressione al Ministero dello Sviluppo economico, presente il sottosegretario Stefano Saglia, affinche' le due banche firmino". "La provincia di Trieste ha gia' 7000 disoccupati - aggiunge Borini - e non si possono mettere sulla strada altre 1000 persone. E' inaccettabile". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog