Cerca

Fiat: domani a Palermo 'stati generali' sul dopo Lingotto a Termini Imerese

Economia

Palermo, 20 giu. - (Adnkronos) - Gli ''stati generali'' su Termini Imerese in vista dell'addio della Fiat, previsto alla fine di quest'anno, e i progetti di riqualificazione e reindustrializzazione. A promuovere l'iniziativa e' l'Universita' di Palermo che domani allo Steri chiama a raccolta tutti i protagonisti della nuova stagione Fiat per fare il punto su piani, ritardi, prospettive, opportunita' e problemi. Presenti le istituzioni, i sindacati e le imprese candidate alla successione alla Fiat, che per la prima volta, alle 11.30, presenteranno i loro piani industriali.

Si parte alle 10 con gli interventi del rettore dell'Ateneo Roberto Lagalla; dell'assessore alle Attivita' produttive della Regione siciliana, Marco Venturi; del presidente della Provincia di Palermo, Giovanni Avanti; del sindaco di Termini Imerese, Salvatore Burrafato; del presidente dell'Asi e di Confindustria Palermo Alessandro Albanese; del segretario generale della Cgil di Palermo Maurizio Cala'; della Cisl Domenico Milazzo, della Uil Cpo Sicilia, Antonio Ferro.

E poi ci saranno il delegato del rettore alla Ricerca, Maurizio Leone e i presidi delle facolta' coinvolte nei processi di riconversione industriale: Roberto Boscaino di Scienze, Fabio Mazzola di Economia, Fabrizio Micari di Ingegneria. Alle 11.30 la tavola rotonda moderata dal delegato del rettore Francesco Paolo La Mantia, cui partecipano alcune delle societa' selezionate per subentrare alla Fiat: saranno presenti i rappresentanti di Biogen Termini, Cape Rev, Di Risio, Enea, Ima srl, Lima Corporate, Newcoop.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog