Cerca

Calabria: Bankitalia, Regine mostra lievi segnali di ripresa

Economia

Cosenza, 20 giu. - (Adnkronos) - L'economia della Calabria nel 2010 mostra lievi segnali di ripresa, anche se "in presenza di perduranti difficolta' di alcuni comparti". E' quanto emerge dalla relazione sullo stato dell'economia calabrese presentata oggi dalla Banca d'Italia all'Universita' della Calabria. Se da un lato migliora l'agricoltura che si conferma settore trainante con un incidenza del 6% sul valore aggiunto e del 13% sull'occupazione, la situazione non migliora per il settore delle costruzioni che e' quello che se la passa peggio.

"Nel comparto delle opere pubbliche -scrivono gli analisti nella sintesi- si e' ridotto il valore dei bandi da assegnare in regione: l'edilizia residenziale risente invece dell'ulteriore diminuzione delle transazioni nel mercato immobiliare". L'occupazione, secondo la Banca d'Italia, non e' migliorata ne' sostanzialmente peggiorata, grazie pero' al ricorso alla cassa integrazione. Un paragrafo e' stato dedicato dagli analisti anche alla sanita' pubblica, alle prese con il piano di rientro. La situazione che vedeva una spesa di 3,4 miliardi di euro nel triennio 2008-2010, secondo i dati riportati dalla Banca d'Italia, e' rimasta sostanzialmente invariata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog