Cerca

Borsa: Piazza Affari in rosso con Bpm in picchiata

Finanza

Milano, 20 giu. - (Adnkronos) - Chiusura in rosso per Piazza Affari con Banca Popolare Milano in picchiata, ma con tutti i titoli bancari in sofferenza. A Palazzo Mezzanotte c'era attesa dopo che venerdi' scorso l'agenzia di rating Moody's aveva dichiarato di aver messo sotto osservazione il nostro Paese. Dopo aver aperto con un calo del 2,11% l'indice Ftse Mib non e' riuscito, nel corso della giornata, a risalire la china chiudendo con -2,01%.

Ancora una volta sotto i riflettori i titoli bancari con Bpm che e' scivolata a -7,39% a 0,583 euro. Mps, nel giorno in cui ha preso il via l'aumento di capitale, chiude con -2,59% a 0,583 euro per azione dopo che venerdi' scorso il prezzo era stato rettificato da 0,708 a 0,5985 euro.

Intesa Sanpaolo ha lasciato sul terreno lo 0,82% a 1,804 euro mentre Unicredit ha chiuso con un calo del 2,30% a 1,478 euro mentre in mattinata veniva tagliato da alcuni analisti il target price dell'istituto da 2,25 a 2,1 euro. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog