Cerca

Strauss-Kahn: giudice caso lascia, studio marito difende ex capo FMI

Esteri

New York, 20 giu. - (Adnkronos) - Il caso di Dominique Strauss-Kahn ha creato un potenziale conflitto di interessi per un giudice dell'ufficio della procura distrettuale di Manhattan, Karen Friedman Agnifilo, il cui marito - Marc A. Agnifilo - lavora con Benjamin Brafman e quindi per lo studio legale cui l'ex direttore generale del Fondo Monetario Internazionale ha deciso di rivolgersi per garantirsi una difesa. Tanto da spingere la giudice a manifestare la propria disponibilita' a rinunciare all'incarico (l'ufficio distrettuale della procura di Manhattan rappresentera' l'accusa al processo). Lo scrive il 'New York Times'.

Non e' la prima volta che gli Agnifilo si sono trovati in una situazione analoga ma questo e' certamente il caso piu' noto che li trova schierati su fronti opposti in uno stesso processo. La Agnifilo, in qualita' di capo di sei uffici processuali e di altre nove unita' speciali dell'ufficio distrettuale della procura di Manhattan, sarebbe chiamata a svolgere il compito di supervisore anche in questo come e' stato per tanti altri casi importanti, tra cui omicidi, stupri, aggressioni e rapine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog